Il paradiso esiste e si chiama Repubblica Dominicana.

Come destinazione per le nostre vacanze estive quest'anno, incuriositi  da come potesse essere il mare dei Caraibi, abbiamo optato per la Repubblica Dominicana, per l'esattezza Punta Cana.


COME ARRIVARE A PUNTA CANA: 

Per raggiungere l'isola caraibica avete due opzioni: Fare scalo Negli USA o prendere un volo diretto da Parigi. Noi abbiamo provato tutte e due le tipologie di tragitto:
PICCOLE AVVERTENZE:
Se il vostro viaggio prevedere uno scalo negli USA ( di solito più economico rispetto al volo diretto da Parigi) ricordatevi di richiedere l'ESTA per transito negli Stati Uniti, senza quel documento a parte non passare l'immigration una volta arrivati, non potrete neanche prendere il volo dall'Italia.
La Repubblica Dominicana ha due aeroporti:
Punta Cana e Santo Domingo che distano 200 km circa l'uno dall'altro.


DOVE ALLOGGIARE:


Se avete voglia di soggiornare in Resort Tipici non è la destinazione giusta per voi, Punta Cana è piena di Resort All Inclusive, se non amate questo tipo di alloggio partirà la ricerca infinita del Resort più piccolo.
Vi lascio il nome del nostro resort,( Impressive resort and spa, punta cana   dimensioni giuste e soprattutto aggiungendo pochi Dollari avrete l'Upgrade alla parte Premium, con camere sull'Oceano, ristoranti privati e altri servizi esclusivi.
La regione dove è meglio alloggiare è la regione de La Romana, da li in poche ore di catamarano arriverete all'isola di Saona e Catalina.


COSA VEDERE:

In 14 Settimane abbiamo cercato di vedere il più possibile della Repubblica Dominicana :

ISOLA DI SAONA: 
 A circa 2 ore di  catamarano si arriva in quest'isola , che da pochi anni è diventata parco nazionale, totalmente disabitata, caratterizzata da un sentiero di palme che porta da una parte all'altra dell'isola.
Mare cristallino e sabbia bianca è ciò che la caratterizza di più. Al ritorno verso La Romana vi fermerete nelle Piscine Naturali, al largo della costa dove il fondale è basso e potrete ammirare la bellezza delle stelle marine sorseggiando Rum e Coca Cola.


ISOLA CATALINA:
L’Isola di Catalina si trova a 30 min di catamarano da la Romana è a differenza dell’isola precedente non è disabitata ma si può alloggiare nei due resort presenti nell’isola, senza dubbio le spiagge mi sono piaciute molto di più rispetto a Saona. Se siete fortunati infatti non sarà difficile fare il bagno con le Mante e pesci che nuotano a pochi cm da voi, un vero e proprio acquario.

Vi consiglio di non buttare il vostro tempo a disposizione sull’isola stando solamente in spiaggia infatti seguendo la vostra guida in giro per l’isola potrete fare il bagno anche con gli squali ( piccole dimensioni) e perché non vedere anche i delfini com’è successo a noi. 


SANTO DOMINGO:
Purtroppo non posso parlare bene della città coloniale di santo domingo, avevo aspettative troppo alte e me l'aspettavo simile ad Havana. 
Non ho trovato nessun monumento o angolo della città che mi ha rapito o che mi ha detto " vale la pena camminare sotto al sole una giornata intera per vedere questa meraviglia" no evitatela se potete. 
Infatti Santo Domingo è una città estremamente povera, sporchissima e camminare per la città significa camminare sempre con qualcuno che vi chiede ogni metro se volete comprare qualcosa. 



INFO GENERALI: VISTI E METEO

La stagione migliore in cui andare è indubbiamente da Gennaio ad Aprile  perchè da Settembre a Dicembre iniziano gli uragani.
Noi siamo andati ad Agosto e non ho trovato affatto un tempo tremendo come invece succede in Asia. Ci avevano avvertito che probabilmente avrebbe piovuto spesso, in 14 giorni ha piovuto solamente 3 volte di notte mentre noi stavamo dormendo, l'acqua era bellissima e non troppo calda. EVITATE ASSOLUTAMENTE DI STARE AL SOLE NELLE ORE DI PRANZO. Il sole infatti non è come in italia bisogna prendere le giuste precauzioni.

Da un anno a questa parte se soggiornate ai Caraibi enro i 30 giorni non avrete bisogno di nessun visto e la tassa d'ingresso di 10 Dollari è compresa nel costo del vostro biglietto aereo. 
Ricordatevi sempre di portarvi una penna, i documenti da compilare una volta arrivati e una volta ripartiti sono tanti e da fare in coda alla Security.




Commenti

Post popolari in questo blog

Marrakech: Tutte i consigli per un viaggio meraviglioso in Marocco

Naxos e Paros: Consigli per una vacanza tutta Mare e Pita Bread

Alla ricerca dell'Aurora Boreale: Lapponia